TOPONIMI RURALI SCOMPARSI A CAPENA: MACCHIA SBARAGLIA

Con atto rogato da un notaio morlupese il 2 gennaio 1727, Ascenzio Moretti del fu Antonio vende con patto di riscatto “semper, et quandocumque” a Giacomo Venerati un pezzo di terreno lavorativo esteso circa sei quarte e posto nel territorio di Leprignano in vocabolo (=località) Macchia Sbaraglia. L’appezzamento compravenduto confina da una parte con gli eredi del fu Bartolomeo Borboni, da altri lati con Filippo Carratoni e con Domenico Amici.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in MACCHIA SBARAGLIA, TOPONIMI RURALI SCOMPARSI A CAPENA. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...