SHOPPING IMMOBILIARE DI UN POSSIDENTE CASTELNOVESE A LEPRIGNANO VERSO LA FINE DEL XIX SECOLO

Con atto rogato da un notaio castelnovese il 14 dicembre 1880, Luciano Alei fu Antonio, nato e domiciliato a Leprignano, vende a Francesco Pagnani tre appezzamenti di terreno:
– uno, esteso 13.360 metri quadri, in località Monti di Scorano, distinto nel (cessato) catasto con il numero 140 della sezione seconda della mappa di Capena e confinante con la strada che conduce alla mola a grano, con i beni di Giovanni Valgi, con quelli degli eredi Cola, con quelli della cappella di San Giuseppe e con quelli degli eredi Bernardoni;
– un altro, esteso 38.850 metri quadri, in località Valle Termine, distinto nel (cessato) catasto con il numero 85 della sezione seconda della mappa di Capena, confinante con i beni di Cipriano Rossi, con quelli degli eredi di Carlo Sinibaldi, con i beni di Pietrantonio Sinibaldi mediante il carraccio, nonché con lo stradone;
– un altro ancora, esteso 39.280 metri quadri, in località Ara Piscina, distinto nel (cessato) catasto con il numero 2105 della sezione seconda, subalterni 1 e 2, confinante con Giovanni Valgi, con gli eredi di Nicola Sinibaldi, con Luca Montilli e con lo stradone.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in ARA PISCINA, MONTI DI SCORANO, VALLE TERMINE. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...