“VIASIGLIO” COME TOPONIMO RURALE A CAPENA

Con atto rogato il 27 agosto 1740 da un notaio morlupese, Bernardo Fattori e Anna Fattori, leprignanesi, figli del fu Sebastiano, vendono a Tommaso Carderi “unun petium terreni laborativi restricti” (un pezzo di terreno lavorativo recintato) sito nel territorio di Leprignano in località “le coste del Viasiglio”, confinante con i beni dello stesso compratore e da piedi con la via pubblica. Il terreno compravenduto è esteso una quarta e due quartucci.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in IL TOPONIMO RURALE "VIASIGLIO". Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...