IL TOPONIMO RURALE “FONTANA BORRAGINE” NEL TERRITORIO DI CAPENA

Nel testamento datato 18 giugno 1789 di Domenica Pezza vedova Carratoni, presente negli atti di un notaio morlupese. tra le disposizioni dell’atto di ultima volontà vi è un legato a beneficio rispettivamente di ciascuna di due figlie della testatrice: alla figlia Bernardina Carratoni, sposata con Saverio Vagnetti, viene lasciata a titolo di dote da Domenica Pezza la metà di una vigna con canneto “nel territorio di Leprignano in vocabolo Fontana Borragine” – metà confinante con Bartolomeo Grassi e “da piedi” con gli eredi di Lazzaro Oldani; all’altra figlia Margherita Carratoni viene lasciata ugualmente a titolo di dote l’altra metà della stessa vigna – metà confinante con gli eredi di Giacomo D’Innocenzo e “di sopra” con Michelangelo Sileri. La testatrice, Domenica figlia del fu Antonio Pezza e vedova del fu Domenico Carratoni, nomina suoi eredi universali i figli Antonio Carratoni e Luca Carratoni. Nel testamento sono menzionate anche le nipoti della testatrice Maria Vagnetti e Mariangela Vagnetti.

Il toponimo “Fontana Borragine” è nel corso del tempo stato storpiato dialettalmente in “Fontana Burrò”. “Borragine” deriva forse da un cognome.

Questa voce è stata pubblicata in TOPONIMI RURALI A LEPRIGNANO, VIGNE A LEPRIGNANO. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...