UN ESEMPIO DI RICORRENZA DEL TOPONIMO RURALE “PISCARO” NEL TERRITORIO DI LEPRIGNANO

Negli atti di un notaio morlupese, in data 3 febbraio 1667, è raccolta la testimonianza resa dal sessantacinquenne Antonio Tacconi, nativo di Loro (Piceno), diocesi di Fermo, figlio del fu Domenico, a favore di Marcello del fu Francesco Dombosi. Il Tacconi attesta che Marcello Dombosi possiede una vigna con casa, canneto, vasche, fontana e altre aderenze, posta nel territorio di Leprignano in vocabolo (=località) il Piscaro, confinante da una parte i beni del fu Domenico Sinibaldi, dall’altra i beni di Belardino (=Bernardino) Rossi, da capo Antonio Capecchia e da piedi gli eredi del fu Alberino Pezza, “salvi altri più veri confini”.

Questa voce è stata pubblicata in TOPONIMI RURALI A LEPRIGNANO, VIGNE A LEPRIGNANO. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...