LE IMPRESE DI UNO STALKER OTTOCENTESCO A LEPRIGNANO

Leprignano, 1850. Da una denuncia/querela datata 13 maggio di quell’anno, presentata da Nicola Barbetti di Orazio.

“Non potendo in persona vengo con la presente ad esporle che Antonio B. di Giuseppe, giovane il più dissoluto, e disonesto del paese, abbandonato senza freno, e senza educazione fin dalla fanciullaggine ad ogni sorta di capricci delittuosi, scialacquatore dell’eredità paterna, insultante quanto vile agli uomini onesti, e dabbene, millantatore di aver indotto con un barile di moscadello il governatore […] a strappare una querela a lui data da Domenico D’Ubaldo; nella notte dei otto ai nove del corrente maggio, unito a Giovanni S., Domenico B., Vincenzo P. e Sebastiano B. per i quali tutti intendo esporre formale querela, si recò portandovi molti fasci di spine ortica e altro di simil sorta avanti la mia abitazione, ma non potendo rendersi padrone delle scale e del porticale di essa per avervi trovato sull’ingresso Pietro Montilli mio parente e di mia famiglia […]

[…] lungo sarebbe il narrare tutte le volte che è andato in traccia a mia sorella per disonorarla, le promesse a donne ruffiane per sedurla, gli atti scandalosi, i disonesti motteggi, le corna a lei fatte per ischerno nell’incontrarla e in piazza e nelle pubbliche strade, per cui mia sorella molto spesso si affligge, e ne piange. E tutto questo perché non voglio dargliela per isposa, perché mia sorella trema al sol nominarlo, perché i miei parenti non vogliono né potrebbero mai acconsentirvi, per non esporla fra l’infamia e la fame”.

(Dall’archivio del Governo di Castelnuovo di Porto)

Questa voce è stata pubblicata in STALKING A LEPRIGNANO. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...